comprare casainvestimenti immobiliariRistrutturare CasaValore Immobile

Comprare una casa da ristrutturare costa 44mila euro in meno

160views

Comprare una casa da ristrutturare conviene? Sembrerebbe di sì! Uno studio di Idealista ha svelato come, in media, per l’accquisto di una casa da ristrutturare di circa 90 metri quadri sia possibile risparmiare circa 44 mila euro rispetto all’acquisto di una casa nuova della stessa metratura. 

Lo studio è stato svolto comparando i prezzi medi degli appartamenti nuovi rispetto a quelli da ristrutturare in tutta Italia. Il risultato? A parità di metratura, si è registrato in media un risparmio del 30% nell’acquisto di case da ristrutturare rispetto alle case ‘nuove’. 

Sono tre i principali fattori che rendono l’acquisto di una casa da ristrutturare così conveniente:

  1. Prezzi in media inferiori del 30%
  2. Bonus casa confermati sicuramente fino al 31 dicembre 2021
  3. Fondo di Garanzia per i mutui e tassi d’interesse ai minimi storici

I prezzi inferiori consentono di ottenere questo risparmio di circa 44 mila euro da utilizzare poi per la ristrutturazione stessa. Ristrutturazione che potrà essere svolta ad un costo contenuto grazie ai Bonus Casa e che ti permetterà di avere la casa dei tuoi sogni. A questi si affiancano ottime condizioni per i mutui, che rendono l’acquisto della casa, in particolare la prima, veramente conveniente.

In cosa consistono le agevolazioni previste per l’acquisto di una casa da ristrutturare? Scopriamolo insieme. Dopodichè, analizziamo i prezzi città per città per capire dove si può risparmiare di più comprando una casa da ristrutturare.

 

Agevolazioni acquisto casa da ristrutturare

All’interno del Bonus Casa sono tante le agevolazioni previste per l’acquisto di una casa da ristrutturare. In più, da quest’anno, per tutte queste agevolazioni che rientrano nel SuperBonus 110, tutti possono usufruire dello sconto in fattura e dalla cessione del credito.

Detto questo, quali sono le agevolazioni per l’acquisto di una casa da ristrutturare? Ecco la lista completa.

Bonus ristrutturazioni

Detrazione fiscale Irpef del 50% su interventi di ristrutturazione edilizia in condomini o singoli edifici. Il tetto di spesa massima è di 96 mila euro. In particolare, questi lavori consistono in: 

  • interventi che migliorano la classificazione energetica;
  • sostituzione di infissi esterni e serramenti o persiane;
  • realizzazione e miglioramento dei servizi igienici;
  • rifacimento di scale e rampe o installazione di ascensori;
  • recinzione dell’area privata;
  • costruzione di scale interne.

Ecobonus

Consiste in detrazioni fiscali del 50% per interventi su infissi, biomassa e schermature solari + detrazioni al 65% per le altre tipologie di interventi di riqualificazione energetica:

  • migliorie termiche dell’edificio: pavimenti, finestre e infissi, coibentazioni;
  • installazione di pannelli solari;
  • riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento;
  • sostituzione impianti per la climatizzazione invernale.

Sismabonus

Anche per il sismabonus la detrazione fiscale è del 50%. In questo caso, l’agevolazione è pensata per adeguare l’immobile alle misure antisismiche per un limite massimo di 6000 euro annui per ciascuna unità immobiliare.

Bonus Facciate 

La detrazione sale al 90% dell’imposta Irpef o Ires per le spese sostenute per il recupero e restauro della facciata esterna dei palazzi. Non ci sono, in questo caso, limiti di spesa massima.

Bonus mobili

Per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe A e A+ è prevista una detrazione fiscale del 50% recuperabile in 10 anni.  Il tetto di spesa massima quest’anno sale dai 10 mila ai 16 mila euro. Il bonus mobili è valido solo se usufruito in combinazione con il bonus ristrutturazioni. 

Bonus Verde

Agevolazione del 36% sulle spese sostenute per i lavori di riqualificazioni o rifacimento di tappeti erbosi e posa di piante o arbusti per gli immobili ad uso abitativo.

Scopri anche la nostra mini guida passo passo su come comprare casa!

Comprare una casa da ristrutturare conviene? Analisi dei prezzi

Sempre dall’indagine Idealista, è emerso quindi come il costo al metro quadro di un appartamento in buono stato è di circa 1.634 euro, mentre per comprare una casa da ristrutturare si scende in media a 1.140 euro.

Il divario maggiore tra il prezzo di un appartamento in buone condizioni e uno da ristrutturare si ha ad Oristano ed Avellino. Qui, una casa da ristrutturare costa in media il 51% in meno. Seguono al 50% Caltanissetta e Chieti e al 49% troviamo Rovigo, Campobasso e Gorizia. 

Unica eccezione per cui è meglio comprare una casa nuova rispetto ad una da ristrutturare è a Siena. Qui le case da ristrutturare costano in media il 5% in più rispetto a quelle ‘nuove’.

Altre città in cui il divario tra i prezzi delle due case è più ridotto sono: Napoli e Caltanissetta (-6%); Barletta (-7%); Lucca e Brindisi (-10%); Milano e Modena (-11%) e Roma (-12%).

Alcuni dati sui prezzi delle case da ristrutturare

I prezzi delle case da ristrutturare più elevati si registrano a Milano (3.923 euro/mq), seguita da Venezia (3.537 euro/mq), Bolzano (3.533 euro/mq) e Firenze (3.321 euro/mq). 

I valori più bassi si trovano invece a Caltanissetta (399 euro), Biella (449 euro) e Teramo (537 euro). In tutto, sono 46 i capoluoghi italiani dove è possibile acquistare abitazioni già esistenti per meno 1.000 euro al metro quadro, dai 548 euro di Rovigo a salire fino ai 983 di Palermo.

Scopri qual è stato l’andamento dei prezzi nel primo trimestre dell’anno

Dove si risparmia di più?

I maggiori risparmi per l’acquisto di una casa da ristrutturare si ottengono a Imperia (89.343 euro), Verbania (82.987 euro) e Bolzano (82.778 euro).

Oltre a questi, sono 39 gli altri capoluoghi con risparmi superiori alla media nazionale. Tra i più interessanti, troviamo:  Massa con 75.795 euro, Bologna con 73.040 euro, Firenze con 68.239 euro e Torino con 59.045 euro; Milano con 45.745 euro e Verona con 45.272 euro.

Scendiamo invece a valori sotto la media a Roma (35.445 euro), Palermo (32.051 euro) e Bari (31.175 euro). Tra le grandi città, il minor risparmio si ottiene a Napoli con soli 13.125 euro.

Leave a Response

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.