comprare casainvestimenti immobiliariNewsValore ImmobileVendere casa

Il mercato immobiliare italiano cresce trainato da Milano e Lombardia

473views

Il mercato immobiliare italiano continua nel 2021 la sua crescita con un volume di compravendite residenziali del 38,6%. Compravendite che raggiungono volumi di circa 162 mila unità di cui il 52% è stato finanziato con mutuo e il 72% riguarda l’acquisto della prima casa. Dati che dimostrano l’efficacia delle varie misure prese dal governo per agevolare l’acquisto della prima casa.

Un mercato in crescita, trainato in primo luogo dalla Lombardia e in particolare da Milano. La Lombardia conquista infatti il primo posto a livello nazionale per numero di transazioni e si dimostra il mercato più attivo in Italia.

Vediamo brevemente qual è l’andamento del mercato immobiliare 2021 a livello nazionale, anche in termini di prezzi e di tempi di vendita/locazione. Entriamo poi più nel dettaglio nel caso del mercato lombardo e in particolare Milano.

 

Andamento mercato immobiliare italiano nel primo semestre 2021

Andamento dei prezzi a livello nazionale

Come il numero di transazioni anche i prezzi registrano un andamento positivo, con un rialzo dello 0,6%. Prezzi che nel 2021 si attestano su una media nazionale di 1729 euro al metro quadro per l’usato

Sono 11 le regioni in cui si registrano variazioni positive dei prezzi immobiliari. L’incremento maggiore si ha in Valle d’Aosta con un +7.3%, seguita dal 2,2% della Lombardia, dall’1,4% del Veneto e l’1,3% delle Marche. In ribasso invece il Lazio con un -2.1%, seguita da Basilicata con -1.6%, Friuli Venezia Giulia con -1.1% e Calabria con -1%.

Scopri quali sono secondo noi le zone dove conviene investire nel 2021 per vendere o affitare!

Andamento dei tempi di locazione e di vendita

In lieve miglioramento rispetto all’anno precedente anche i tempi medi relativi alle locazioni. Un miglioramento che diventa sensibile per i tempi di vendita, che scendono in media dai 168 giorni del primo semestre 2020 ai 141 giorni dei primi sei mesi del 2021.

Scopri di più sull’andamento del mercato immobiliare nel 2021 a livello nazionale nel nostro articolo dedicato. Analizziamo invece in questa sede l’andamento del mercato immobiliare 2021 in Lombardia e a Milano, vero traino di questa crescita.

 

La Lombardia traina la crescita del mercato immobiliare italiano

La Lombardia si dimostra il mercato più dinamico a livello nazionale. Fra le città più attive in Lombardia e quindi in Italia, oltre a Milano troviamo anche Bergamo, Brescia e Varese. 

Qui le transazioni nel secondo trimestre 2021 raggiungono un volume quasi doppio rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Inoltre qui i prezzi non si sono mai abbassati e registrano valori superiori alla media con 1793 euro al metro quadro.

Un andamento positivo generalizzato a livello regionale, che raggiunge la sua massima espressione nel caso di Milano in cui si prevede serviranno 50 mila nuove abitazioni per coprire la domanda.

Il mercato immobiliare milanese nel primo semestre del 2021

Già nel primo trimestre del 2021 Milano ha registrato un numero di transazioni raddoppiato rispetto allo stesso periodo dei due anni precedenti. In particolare il Centro storico e le zone di Porta Nuova e City Life sono le più dinamiche, seguite dalla zone semiperiferiche a ovest e a sud della città.

Il secondo trimestre 2021 il mercato residenziale milanese è stato caratterizzato da un costante aumento della domanda.  La preferenza dei consumatori in città si orienta verso i bilocali dalle dimensioni medie di 77,3 mq, mentre i trilocali sono maggiormente apprezzati nell’hinterland.

Per queste tipologie di immobili si registra un andamento crescente anche per i prezzi rispetto al 2020, ad eccezione dei monolocali per i quali invece cala la richiesta.

Andamento comparto residenziale a Milano

Nel primo trimestre 2021 si è registrato un rialzo delle compravendite di abitazioni del +14% rispetto allo stesso periodo del 2020, mentre la domanda di locazione risulta debole. Vendere casa a Milano? Questo è il momento giusto e i dati lo dimostrano!

Nel primo semestre dell’anno crescono le quotazioni medie su base semestrale (+1,8%) e su base annuale (+1%). La crescita delle quotazioni ha riguardato tutte le zone della città, segno di recupero generale del mercato. 

Anche le abitazioni nuove rilevano un aumento delle quotazioni di mercato (+1,7% su base semestrale). Analoga la situazione sul versante dei canoni medi di locazione che sono tornati a crescere nel primo semestre (+1,5%), dopo la battuta di arresto che ha caratterizzato il 2020. 

In lieve aumento i tempi medi di locazione che, per effetto dell’esiguità della domanda causata dalla parziale fuga da Milano, arrivano a 3.3 mesi. I rendimenti medi lordi da locazione rimangono stabili al 4,9%, con punte del 5,5% in periferia.

Andamento comparto non residenziale a Milano

La pandemia nel 2020 ha portato ad un calo importante nelle compravendite degli immobili commerciali. Un calo del 26,4% per gli uffici e del 21,7% per i negozi nel 2020, che ha di fatto interrotto il percorso di crescita registrato dal 2013.

Nei primi mesi del 2021 la situazione è in fase di ripresa, con un ritorno al numero di transazioni pre-pandemia. In particolare, gli uffici  hanno registrato un aumento dei prezzi medi dell’1,5% semestrale, mentre i negozi hanno segnato un rialzo dei prezzi del +1,3% semestrale. In generale, i maggiori investimenti si concentrano nella zona ovest, in prossimità del distretto di City Life. 

I tempi medi di vendita di uffici e negozi nella città di Milano si mantengono tra i più bassi rispetto alla media nazionale. Per quanto riguarda le locazioni, per gli uffici si assiste a un incremento semestrale del +0,8% e per i negozi del +1%.

Prendendo in considerazione tutti questi fattori, i rendimenti medi annui lordi si mantengono stabili sia per gli uffici (5,1%) sia per gli immobili commerciali (6,7%)

Il settore logistico risulta essere il più dinamico e da solo rappresenta oltre la metà del mercato non residenziale al dettaglio. In particolare, la domanda si concentra su soluzioni urbane e last mile. 

Stabili i canoni di affitto per immobili logistici nell’area metropolitana di Milano, che si attestano sui 65/mq/anno. Cifra che sale a 90/mq/anno in caso di soluzioni last mile. 

Leave a Response

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.