Affittare Casacomprare casaNewsValore ImmobileVendere casa

Roma e Milano trascinano la crescita del mercato immobiliare residenziale

115views

Nella prima metà del 2021 il mercato immobiliare residenziale lancia segnali positivi di crescita. Un numero di transazioni in aumento rispetto ai due anni precedenti, con un ritorno al trend ascendente pre-pandemia e rendimenti in aumento dell’8%.

Anche i tempi medi relativi alle locazioni migliorano, diminuendo dai 168 giorni del primo semestre 2020 ai 141 giorni del primo semestre 2021. Ad ogni modo, la domanda relativa alla proprietà prevale sull’affitto, con percentuali rispettivamente del 62% e del 38%.

Si evidenzia un aumento di compravendite di oltre il 35%, trainato dalle nuove esigenze nate durante la pandemia. Nel 2021 gli italiani preferiscono infatti l’acquisto di trilocali con una metratura media di 112 metri quadrati, possibilmente con spazi esterni.

Una crescita spinta dalle nuove esigenze degli italiani ma anche dai bassi tassi d’interessi e dalle varie agevolazioni previste per l’acquisto casa. Il decreto Sostegni Bis ha spinto ulteriormente la crescita della domanda per l’acquisto casa. Il 75% delle compravendite ha comportato infatti l’utilizzo delle agevolazioni per l’acquisto della prima casa.

Come il numero di transazioni anche i prezzi registrano un andamento positivo. Prezzi che nel 2021 sono in rialzo del +0.6% e si attestano su una media nazionale di 1729 euro al metro quadro per l’usato.

In particolare, sono le performance da record di Milano e di Roma a trascinare la crescita del mercato immobiliare residenziale italiano. Vediamo nel dettaglio qual è l’andamento del mercato immobiliare residenziale nei due principali mercati italiani.

 

Andamento mercato immobiliare residenziale a Milano

Il mercato immobiliare residenziale di Milano registra performance da record, sostenuto dalla dinamica dei prezzi e dalle nuove esigenze delle famiglie che vogliono migliorare le proprie condizioni abitative.

Infatti, si registra una crescita esponenziale delle compravendite di abitazioni più grandi, tra i 115 e i 145 metri quadri (+41,2%) e oltre 145 metri quadri (+48,5%).

Performance già ottime nel primo trimestre, con un aumento delle compravendite del 14% e che si confermano nel secondo trimestre con un totale di 11 mila compravendite tra nuovo e usato. 

Secondo alcune stime, il 2021 si concluderà con un numero di transazioni pari a 26.500 (+20,4 per cento) a Milano e a 35.400 (+3,8 per cento) nella città metropolitana. Una crescita che nel 2022 porterà le compravendite a 27.700 nel capoluogo e 36.600 nei restanti comuni.

Andamento dei prezzi e quartieri più ricercati

Il mercato residenziale milanese si conferma come quello più dinamico con un numero di transazioni sostanzialmente raddoppiato rispetto allo stesso periodo dei due anni precedenti.

Nel primo semestre dell’anno crescono le quotazioni medie su base semestrale (+1,8%) e su base annuale (+4,4%). La crescita delle quotazioni ha riguardato tutte le zone della città. Nel secondo trimestre del 2021, il prezzo di vendita medio si è attestato a 3.602 euro al metro quadrato, in aumento rispetto ai 3.163 dello stesso periodo dell’anno scorso.

Il quartiere più ricercato, al di là del centro che ha quotazioni medie superiori ai 9 mila euro, è Porta Venezia-Indipendenza con prezzi in media di 6.500 euro al metro quadrato. Seguono Cenisio-Sarpi-Isola con i suoi prezzi intorno ai 5.600 euro al metro quadro; Porta Romana-Cadore-Montenero con 6.100 euro e Fiera-Sempione-City Life e Portello con 5.900 euro al metro quadro.

Andamento delle locazioni a Milano 

L’andamento dei canoni medi di locazione è analogo a quello delle compravendite, con valori in crescita dell’1,5% nel primo semestre del 2021 dopo lo stop del 2020. Valori che si aggirano in media sui 1832 euro e che possono salire fino a 2000 euro nel quartiere Brera e a 2600 euro al metro quadro nel Quadrilatero della Moda.

I tempi di locazione si dilatano leggermente, arrivando a 3,3 mesi mentre i rendimenti medi lordi rimangono rimangono stabili al 4,9%, con punte del 5,5% nelle zone di periferia.

 

Andamento mercato immobiliare residenziale a Roma

Il mercato immobiliare residenziale a Roma vede un importante aumento delle compravendite rispetto all’anno scorso. Parliamo di un + 30%, che corrisponde a 8600 immobili compravenduti nei primi 6 mesi dell’anno. I tempi di vendita restano invece sostanzialmente invariati.

Particolarmente apprezzati, come nel resto del Paese, gli immobili con spazi esterni. In particolare, le ricerche si concentrano su case con metrature tra gli 80 e i 130 metri quadri. Molto richiesti anche gli immobili da ristrutturare. 

Discorso prezzi, a Roma abbiamo un lieve aumento pari allo 0,5% che equivale ad un prezzo medio di 2944 euro al metro quadro nel centro città; per scendere tra i 1179 euro delle zone come Tiburtino ai 1847 euro del Litorale Nord e Bracciano. Caso a parte è quello di Piazza Navona, dove si possono spendere anche 17 mila euro al metro quadro con un incremento del 5,3% rispetto all’anno scorso. 

Questo trend dei prezzi si inverte nel mercato degli affitti, con un calo del 5,9%, ovvero una media di 814 euro nel secondo trimestre del 2021. Anche in questo caso, le preferenze si sono spostate verso immobili di più ampia metratura con spazi esterni.

Hai una casa di proprietà a Roma o Milano? Scopri quanto si potrebbe guadagnare dalla vendita di un immobile in queste due città! E se decidi di vendere, entra in contatto con gli esperti Gromia: vendi il tuo immobile in meno di 60 giorni e realizza il massimo dalla tua vendita!

Leave a Response

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.