Affittare Casacomprare casaNewsValore ImmobileVendere casa

Salgono i prezzi al metro quadro di Milano

286views

Il mercato immobiliare Milanese si conferma il più attivo a livello nazionale, anche per quanto riguarda la dinamica dei prezzi. Parte proprio dalla crescita dei prezzi al metro quadro Milano la ripresa delle quotazioni degli immobili.

In Italia, Milano è di fatto l’unica grande città che oggi ha valori in linea, e in molti casi più alti, rispetto a quelli che si registravano nel 2008, prima del crollo del mercato immobiliare. I prezzi al metro quadro Milano sono cresciuti in media dell’1,8% nel primo semestre del 2021, per una crescita annua del 4,4%. Il valore medio di vendita si attesta sui 3602 euro al metro quadro, contro i 3,163 euro registrati nello stesso periodo nell’anno scorso.

Questo fenomeno è probabilmente dovuto, come nel resto di Europa, a 3 fattori:

Una crescita di prezzo che a Milano è però a tratti insostenibile, soprattutto perché collegata ad immobili usati di qualità inferiore. La maggior parte delle unità vendute appartiene infatti a classi energetiche inferiori alla C. Questo ha portato ad un aumento dei tempi di vendita a 102 giorni e ad un incremento ancora più grande dei tempi di locazione, 104 giorni. I prezzi delle locazioni si mantengono invece abbastanza stabili su una media di 16 euro al metro quadro.

Delineato il quadro generale, vediamo nel dettaglio qual è l’andamento dei prezzi al metro quadro a Milano. In particolare, quali sono state le macroaree, i quartieri e le province che nel primo semestre del 2021 hanno visto le maggiori rivalutazioni.

 

Andamento prezzi al metro quadro Milano

A Luglio 2021 per gli immobili residenziali in vendita sono stati richiesti a Milano in media 4.859 euro al metro quadro. Un aumento del 2,71% rispetto a Luglio 2020 (4.731 €/m²) e valore massimo ottenuto negli ultimi 2 anni in questa città.

In particolare, i prezzi più alti si rilevano al centro con ben 9.346 euro al metro quadro. I prezzi più bassi si registrano nella zona Bisceglie, Baggio, Olmi con una media di 2.466 euro al metro quadro. Anche per quanto riguarda le locazioni, il centro è la zona più cara con 24,50 euro al metro quadro. Sempre nella zona Bisceglie, Baggio, Olmi si hanno i valori più bassi con una media di € 12,90 al mese per metro quadro.

Dettaglio prezzi al metro quadro Milano per Luglio 2021

Ecco una lista completa dei prezzi al metro quadro, per la vendita e l’affitto, nelle varie zone di Milano (dati aggiornati a Luglio 2021)

Zone Vendita (€/m²) Affitto (€/m²)
Centro 9.346 24.50
Arco della Pace, Arena, Pagano 7.777 21.50
Genova, Ticinese 7.386 20.40
Quadronno, Palestro, Guastalla 7-837 21.60
Garibaldi, Moscova, Porta Nuova 8.597 23.30
Fiera, Sempione, City Life, Portello 5.943 17.50
Navigli 5.750 18.70
Porta Romana, Cadore, Montenero 6.194 18.60
Porta Venezia, Indipendenza 6.573 19.80
Centrale, Repubblica 5.862 18.70
Cenisio, Sarpi, Isola 5.730 18.20
Viale Certosa, Cascina Merlata 3.399 14.70
Bande Nere, Inganni 4.070 14.90
Famagosta, Barona 3.655 15.40
Abbiategrasso, Chiesa Rossa 3.721 15.80
Porta Vittoria, Lodi 4.370 16.30
Cimiano, Crescenzago, Adriano 2.993 14.60
Bicocca, Niguarda 3.197 14.20
Solari, Washington 6.215 18.20
Affori, Bovisa 3.056 14.80
San Siro, Trenno 3.400 14.50
Bisceglie, Baggio, Olmi 2.466 12.90
Ripamonti, Vigentino 3.992 16.20
Forlanini 2.812 13.80
Città Studi, Susa 4.855 16.10
Maggiolina, Istria 4.451 16.40
Precotto, Turro 3.519 15.10
Udine, Lambrate 3.680 15.30
Pasteur, Rovereto 4.008 16.50
Ponte Lambro, Santa Giulia 2.620 13.20
Corvetto, Rogoredo 3.390 14.90
Napoli, Soderini 4.722 14.90

Confrontando l’andamento dei prezzi al metro quadro di Milano a luglio 2021 con l’andamento dei prezzi nelle varie zone di Milano nel 2020 si nota l’aumento generalizzato dei prezzi di vendita in tutte le zone e la sostanziale stabilità  per quanto riguarda gli affitti, con un lieve calo solo in alcune zone.

Le zone più cercate

Porta Venezia-Indipendenza e Porta Romana-Cadore-Montenero si confermano tra le zone più cercate a Milano, con una percentuale di ricerche che supera il 5% del totale per la prima e leggermente sotto il 5% per la seconda. 

Oltre il 5% anche per il nuovo polo del design Cenisio-Sarpi-Isola. Molto bene anche  il quartiere Fiera-Sempione-CityLife-Portello con un 4,9% delle ricerche. I prezzi proibitivi portano il Centro storico al 5° posto tra le zone più cercate con un 4,8% del totale delle ricerche. 

Le macroaree cittadine più rivalutate

In questo ultimo semestre, la crescita maggiore delle quotazioni per la case in affitto si ha nelle macroaree a Sud e Sud Ovest di Milano. Qui troviamo molti valori decisamente al di sopra della crescita media cittadina del 2,71%:

Al 1° posto troviamo la macroarea di Vigentino Rigamonti con un +11.4% seguita da Famagosta-Barona con + 7,6% e  Lorenteggio-Bande Nere con + 7,5%. Rispettivamente al 4° e 5° posto troviamo Cermenate-Missaglia con + 6,9% e Fiera-De Angeli con + 4,2%

Per quanto riguarda il centro con i suoi prezzi esorbitanti, la crescita in realtà è minima nel periodo considerato.

I quartieri più rivalutati

A livello di singoli quartieri, le rivalutazioni più elevate si hanno a Turro, area della movida conosciuta anche come NoLo (North of Loreto) e che ha visto un aumento delle quotazioni del + 34%. Al secondo posto troviamo via Ortles-Ripamonti con un aumento del +26%. Al terzo posto sale l’area della ex Fiera con +14%. 

Le province più rivalutate

Spostandosi verso la provincia, i prezzi di vendita sono in aumento dell’1,3% negli ultimi 3 mesi. Il prezzo medio si attesta sui 2.659 euro al metro quadro.

Per quanto riguarda le richieste, sono privilegiati i comuni più decentrati e con prezzi bassi. I valori massimi si hanno a Robecco sul Naviglio con il 42,5% seguito da Cassinetta di Lugagnano (38,9%), Solaro (21,7%) e Mediglia (20,5%).

Se ti è piaciuto questo articolo, scopri anche come Milano e la Lombardia stanno trainando la crescita del mercato immobiliare italiano!

Leave a Response

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.